Pista Ciclabile S. Bibiana

Pista Ciclabile S. Bibiana

Una pista ciclabile “in piena regola” con tanto di simbolo della due ruote e striscia bianca. E’ spuntata a Roma, nel tunnel di Santa Bibiana, tra l’Esquilino e il quartiere universitario di San Lorenzo. L’iniziativa è stata realizzata da uan decina di cittadini-volontari per diminuire i rischi dei tanti ciclisti che devono percorrere il traforo. Così armati di pennelli e di stencil il ‘Gruppo di Cittadini Promotore’ ha tracciato il percorso. E su un cartello affisso ne ha spiegato i motivi: “Il sindaco Marino, che è sensibile al problema perchè usa la bici, capirà sicuramente e raccoglierà subito la nostra domanda di sicurezza, ovunque è possibile farlo a costo zero. A partire dal tunnel di S. Bibiana”.

See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Roma-a-San-Lorenzo-arriva-la-ciclabile-fatta-dai-cittadini-Il-costo-Solo-140-euro-aa41de87-3610-4c5e-8b0e-75b005db9463.html

Piazza di Porta di San Lorenzo, Roma

L’ex Carcere Minorile di San Michele

L’ex Carcere Minorile di San Michele

L’ex Carcere Minorile di San Michele sul porto di Ripa Grande, una struttura monumentale imponente e purtroppo sotto utilizzata, ospiterà dal 2 al 4 dicembre l’iniziativa “Roma è il cinematografo”, promossa dai ragazzi del Piccolo Cinema America e dalla Fondazione Cinema per Roma. Quello del San Michele sarà il primo appuntamento del nuovo progetto “CityFest”, un festival itinerante per portare il cinema nei luoghi della città.Le tre serate avranno come tema i “Giovani e il disagio giovanile. Questo è un altro esempio della grande partecipazione della fondazione del cinema america alla riqualifica di roma. Ritengo che nessuno dovrebbe opporsi al rinnovamento dei locali e delle zone abbandonate come spesso accaduto ma queste organizzazione andrebbero invece finanziate e supportate al fine di rendere la citta piu vicina all esigenze dei cittadini

Comunità collaborativa che se ne prende cura

Ci sono cittadini, associazioni, imprenditori o commercianti, scuole, università o altre istituzioni culturali che si stanno prendendo cura (o hanno manifestato l’intenzione di prendersi cura) di questa risorsa condivisa nell’interesse della collettività? No

via di san Michele trastevere, Roma 00153 Italia

https://americaoccupato.org/2015/11/24/riapre-lex-carcere-minorile-di-san-michele-con-tre-giori-di-cinematografo/

La Torre

La Torre

La Torre è uno spazio autogestito in modo collettivo, un luogo liberato e libero, che vive e si sviluppa solo attraverso la massima responsabilità e il contributo attivo di tutte e di tutti verso persone, animali, spazi e cose che lo compongono.La Torre non è un luogo neutro. Il nostro obiettivo è trasformare l’esistente giorno dopo giorno. Siamo partigiani, stiamo in modo convinto da una parte, e per questo siamo intolleranti ai comportamenti fascisti, razzisti, sessisti, prevaricatori

Comunità collaborativa che se ne prende cura

Ci sono cittadini, associazioni, imprenditori o commercianti, scuole, università o altre istituzioni culturali che si stanno prendendo cura (o hanno manifestato l’intenzione di prendersi cura) di questa risorsa condivisa nell’interesse della collettività? Si

Come si chiama la comunità? la torre

Governance

Questa comunità collaborativa ha dato vita a una forma di gestione della risorsa condivisa che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico, sociale, culturale per garantirne la fruizione da parte di tutta la collettività

Di quale dispositivo di governance? associazione 

via Bertero 13 Casal De’ Pazzi, Roma 00142 Italia

dove siamo

Ecosolpop- il mercato NON mercato

Ecosolpop- il mercato NON mercato

L’Altra Economia torna in città. Dopo lo sgombero del progetto Città dell’Altra economia al Campo Boario, apre i battenti un laboratorio cittadino permanente di realtà ed imprese che hanno come obbiettivo quello di centrare la loro attività sull’utilità sociale, per la costruzione di una società a tutela dei beni comuni, una società equa, partecipata e sostenibile. Un’economia che crei ricchezza sociale e ben vivere per i territori e per le comunità che li abitano.
Ogni prima domenica del mese, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, presso lo spazio liberato dalla speculazione palazzinara S.Cu.P.! (Via Nola 5, Roma – Metro A S. Giovanni), si presenta EcoSolPop – il mercatoNONmercato ECOlogico, SOLidale e POPolare: un luogo-evento in cui numerosi tra produttori agricoli, alimentari a filiera corta e artigiani del riuso e riciclo si fondono a un’area di libero scambio, baratto e gratuità, i consumatori critici e solidali dei Gas, il laboratorio itinerante della decrescita, attività per bambini, giochi di cortile e laboratori di scrittura.

Comunità collaborativa che se ne prende cura

Ci sono cittadini, associazioni, imprenditori o commercianti, scuole, università o altre istituzioni culturali che si stanno prendendo cura (o hanno manifestato l’intenzione di prendersi cura) di questa risorsa condivisa nell’interesse della collettività? Si

Come si chiama la comunità? EcoSolPop

Governance

Questa comunità collaborativa ha dato vita a una forma di gestione della risorsa condivisa che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico, sociale, culturale per garantirne la fruizione da parte di tutta la collettività

Di quale dispositivo di governance? Comunità

Via della Stazione Tuscolana 84 San Giovanni, Roma 00182 Italia

https://ecosolpop.wordpress.com/

Piazza Manfredo Fanti

Piazza Manfredo Fanti

L’Associazione Genitori Scuola Di Donato ha fatto della partecipazione diretta e volontaria alla cura degli spazi scolastici e di quartiere il proprio principio guida, promuovendo circoli virtuosi di responsabilizzazione dei cittadini e delle istituzioni.

Comunità collaborativa che se ne prende cura

Ci sono cittadini, associazioni, imprenditori o commercianti, scuole, università o altre istituzioni culturali che si stanno prendendo cura (o hanno manifestato l’intenzione di prendersi cura) di questa risorsa condivisa nell’interesse della collettività? Si

Come si chiama la comunità? Associazione Genitori Di Donato

Governance

Questa comunità collaborativa ha dato vita a una forma di gestione della risorsa condivisa che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico, sociale, culturale per garantirne la fruizione da parte di tutta la collettività

Di quale dispositivo di governance? associazione

Piazza Fanti Municipio I, Roma 00185 Italia

http://www.genitorididonato.it/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=3&Itemid=4