Pista Ciclabile S. Bibiana

Pista Ciclabile S. Bibiana

Una pista ciclabile “in piena regola” con tanto di simbolo della due ruote e striscia bianca. E’ spuntata a Roma, nel tunnel di Santa Bibiana, tra l’Esquilino e il quartiere universitario di San Lorenzo. L’iniziativa è stata realizzata da uan decina di cittadini-volontari per diminuire i rischi dei tanti ciclisti che devono percorrere il traforo. Così armati di pennelli e di stencil il ‘Gruppo di Cittadini Promotore’ ha tracciato il percorso. E su un cartello affisso ne ha spiegato i motivi: “Il sindaco Marino, che è sensibile al problema perchè usa la bici, capirà sicuramente e raccoglierà subito la nostra domanda di sicurezza, ovunque è possibile farlo a costo zero. A partire dal tunnel di S. Bibiana”.

See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Roma-a-San-Lorenzo-arriva-la-ciclabile-fatta-dai-cittadini-Il-costo-Solo-140-euro-aa41de87-3610-4c5e-8b0e-75b005db9463.html

Piazza di Porta di San Lorenzo, Roma

Area giochi Parco della cellulosa

Area giochi Parco della cellulosa

L’area era uno spazio utilizzato per il gioco, ma in condizioni di completo abbandono, tanto da essersi guadagnato l’appellativo di “cimitero dei giocattoli”. L’intento del Comitato del Parco della Cellulosa insieme all’associazione di promozione sociale Interazioni Urbane è stato quello di favorire la partecipazione al processo di riattivazione di questo spazio sia degli abitanti di Casalotti, sia dei soggetti che a vario titolo gravitano intorno a questo tipo di interventi. Oggi il Parco è uno spazio colorato e divertente, simbolo concreto e sostenibile del rispetto per l’ambiente e luogo deputato alla creazione di nuovi spazi per la socializzazione, il divertimento e il gioco. E’ stato realizzato attraverso alcuni workshop in autocostruzione con il coinvolgimento di studenti laureandi e neolaureati in Architettura, Ingegneria, Agraria e Belle Arti; appassionati di falegnameria, autocostruzione e giardinaggio.

Di che tipo di risorsa condivisa si tratta?

materiale

Comunità collaborativa che se ne prende cura

Ci sono cittadini, associazioni, imprenditori o commercianti, scuole, università o altre istituzioni culturali che si stanno prendendo cura (o hanno manifestato l’intenzione di prendersi cura) di questa risorsa condivisa nell’interesse della collettività? Si

Come si chiama la comunità? Comitato Parco della Cellulosa

Governance

Questa comunità collaborativa ha dato vita a una forma di gestione della risorsa condivisa che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico, sociale, culturale per garantirne la fruizione da parte di tutta la collettività

Di quale dispositivo di governance? associazione

Parco della Cellulosa, via della Cellulosa 132 Roma, Roma 00166 Italia

http://www.parcodellacellulosa.it